Demolizione auto Roma: come procedere

Demolire un’auto a Roma

La procedura è semplice e veloce

Devi demolire un’auto a Roma? Niente a paura, oggi la procedura è semplice e veloce, sicuramente meno complicata e più agevole rispetto a qualche anno fa.
Basta recarsi in un centro di raccolta autorizzato (l’elenco dei centri autorizzati si trova anche su internet) oppure rivolgersi ad un concessionario se vogliamo acquistare un’altra auto, e consegnare i documenti che occorrono: la carta di circolazione e il certificato di proprietà (oppure il foglio complementare) e, chiaramente, tutte le targhe del veicolo.
In caso di furto o smarrimento della carta di circolazione e del certificato di proprietà, occorre presentare la denucia presentata alle Forze dell’Ordine.
Dopo la consegna, il centro di raccolta di Roma o il concessionario, è tenuto a rilasciare al proprietario del veicolo un “certificato di rottamazione”, con il quale lo solleva da qualsiasi tipo di responsabilità.
Inoltre, dal momento della consegna del veicolo, scritta e dichiarata nel certificato, cessa l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) che è carico dell’intestatario dell’auto.

Demolizione auto a Roma: i passi da fare

Prima di procedere con la demolizione di un’auto a Roma, occorre verificare e seguire alcuni passi importanti.
Innanzitutto, occorre scegliere con attenzione il centro di raccolta. Prima di recarsi con l’auto da demolire in un centro segnalato, occorre accertarsi che il centro sia in possesso dell’autorizzazione prevista per legge.
Per saperlo, basta consultare l’elenco ufficiale dei “demolitori di auto a Roma” riportato nella Provincia di Roma. Su internet, si può consultare la pagina ufficiale della Provincia.
In seguito, una volta consegnata l’auto e i relativi documenti richiesti, verificare che il centro di raccolta autorizzato di Roma oppure il concessionario che abbiamo scelto e che hanno provveduto a ritirare il veicolo, rilascino un certificato di rottamazione.
Su questo certificato dovranno essere riportati il nome e il cognome del proprietario o del dententore dell’auto, il suo indirizzo di residenza, il numero di registrazione e la firma del titolare che rilascia il certificato, il nome o la sigla dell’autorità competente che ha rilasciato l’autorizzazione all’impresa o al centro che sta svolgendo la pratica, la data e l’ora relativa al rilascio del certificato oltre alla data e all’ora della presa in carico del veicolo, la conferma che l’impresa o il centro autorizzato provvederà alla richiesta di cancellazione dal PRA.
Inoltre, saranno riportati gli estremi di identificazione del veicolo(marca, modello, classe, numero di telaio e targa).
Infine, occorre ricordarsi che dal momento della consegna il centro autorizzato o il concessionario ha trenta giorni di tempo per consegnare il veicolo all’area demolizione e richiedere la cancellazione del mezzo al PRA.
E’ importante tenere presente che dal 16 settembre 2009, nel caso di un fermo amministrativo gravante sul veicolo, non sarà possibile dare seguito alla radiazione dell’auto dal PRA.

Importi da pagare per la demolizione di un’auto a Roma

Il costo a carico del proprietario del veicolo che vuole demolire un’auto a Roma è di € 45,50 se utilizza il Certificato di Proprietà (CdP) per la richiesta; se, invece, decide di utilizzare il modello NP3C, il costo per la demolizione di un’auto a Roma é di € 61,50.

Il proprietario o il dententore del veicolo deve pagare solo gli importi dovuti per legge per la cancellazione dell’auto dal PRA.

Concludendo, la procedura che consente la demolizione auto a Roma, richiede solo la verifica dei dati del proprietario (o del contraente) e la detenzione dei documenti relativi al veicolo richiesti dalla normativa, oltre alla scelta di un centro autorizzato o di un concessionario in grado di svolgere la pratica.
Inoltre, la richiesta per la demolizione auto a Roma può essere fatta tutto l’anno con dei costi molto contenuti e consente la cancellazione del veicolo dal PRA tramite la richiesta di “cessazione della circolazione” (con relativo esonero dal pagamento del bollo successivo).
E’ importante ricordare che la domanda per la demolizione consente di distruggere il veicolo consegnato e di smaltire, attraverso procedure di sicurezza, i materiali che compongono la carrozzeria e la parte meccanica del mezzo.
Lo smaltimento dei rottami, infatti, è regolato da un decreto che riguarda tutti i rifiuti pericolosi: per questo motivo non è possibile demolire un’auto in modo diverso o autonomamente.
Infine, se per la demolizione di un’auto a Roma si decide di portare il proprio veicolo da un concessionario, è possibile benificiare di particolari offerte e sconti per l’acquisto di un’auto nuova.