Data Loss Prevention per proteggere il tuo business

Protezione dati e DLP

La protezione dei dati è fondamentale per preservare la proprietà intellettuale, non solo del singolo utente ma di un’intera rete aziendale. Per questo motivo è consigliabile dotarsi di una serie di strumenti e di processi utili a monitorare il traffico dati, mantenere la riservatezza dei contenuti archiviati e controllarne l’accesso secondo modalità prestabilite dalle politiche aziendali. Ciò fa sì che i propri file restino al sicuro sia quando sono archiviati, sia quando sono soggetti a frequenti spostamenti nella rete ed attraversano una buona quantità di host.

L’insieme di questi strumenti definisce quelle che si chiamano ”tecnologie di Data Loss Prevention”, e sono la miglior soluzione per monitorare server, dispositivi di storage ed altre apparecchiature USB e di cloud. La Partner Data offre le migliori soluzioni per proteggere il proprio business, e si affida ai più grandi vendor sul mercato per garantire una costante qualità dei servizi offerti ai propri clienti.

data loss prevention

Protezione dati ed intrusion prevention

Gli intrusion prevention system (IPS) sono una barriera contro gli attacchi già noti al sistema, e contribuiscono a creare nuove regole di protezione per le nuove minacce o vulnerabilità rilevate. Si tratta di una protezione efficace perché agiscono in tempo reale ed in modo automatizzato se correttamente impostati. I sistemi di ”prevenzione” degli accessi indesiderati, possono lavorare in congiunzione con quelli di ”intrusion detection”, ovvero dei software che agiscono per arginare un eventuale tentativo di intrusione andato a segno, ed evitare così la diffusione di pericolose minacce. L’abbinamento di queste due tipologie di programmi è consigliabile per avere sempre una difesa considerevole e garantire la salute degli archivi, dei software e delle periferiche connesse al computer o alla rete aziendale.

Dlp e Network Access Controll

Per una protezione dei dati a tutto tondo, è necessario munirsi delle migliori tecnologie di NAC (Network Access Control), studiate appositamente per la sicurezza delle reti aziendali. I NAC controllano gli accessi alla propria rete da parte dei cosiddetti ”endpoint” e sono all’avanguardia nella prevenzione dei rischi dovuti, molto spesso, all’accesso in rete di dispositivi sprovvisti dei più basilari sistemi di sicurezza (ad esempio gli antivirus); allo stesso tempo bloccano automaticamente software, patch ed altri programmi potenzialmente maligni che costituiscono un pericolo il corretto funzionamento di tutti gli applicativi aziendali impiegati per il management.

Contribuiscono ad un ottimale controllo del traffico un buon antivirus ed un ”web ed email filter”. Sono sempre più frequenti, infatti, i casi di siti web che ospitano spyware, malware ed altre minacce concrete che portano i proprietari di un’azienda a proteggere i propri sistemi e la produttività stessa, talvolta messa in pericolo da un utilizzo della rete smodato. L’insieme di queste tecnologie è fondamentale per il controllo degli url e dei loro contenuti, allo scopo di prevenire l’accesso a portali e siti di varia natura che potrebbero infettare i computer connessi in rete.

 

Soluzioni concrete offerte dalla Partner Data

L’alternativa proposta dalla Partner Data per la Data Loss Prevention si articola in quattro elementi, finalizzati alla protezione degli endpoint con sistema operativo Windows, Mac o Linux, per gli smartphone e tablet con sistema iOS ed Android. L’Endpoint Protector proposto dall’azienda è efficace nella salvaguardia dei Device Control, monitorando il traffico di tutte le periferiche USB e dei device portatili di qualunque natura connessi ai computer, permettendo una gestione centralizzata degli stessi.

Il Content Aware Protection è invece in grado di effettuare accurate ispezioni per monitorare e tenere al sicuro tutti i file archiviati ed i dati sensibili dell’azienda; consente inoltre di classificarli mediante una parola chiave o semplicemente per tipologia, impedendo la copia o l’invio non autorizzato degli stessi al di fuori della rete aziendale. Il Mobile Device Management permette di controllare qualunque dispositivo aziendale mediante un sistema di policy centralizzata, in modo da definire accurate regole di gestione dei device connessi. Infine l’Enforced Encryption è studiato per gestire e controllare i dati criptati in modo sicuro, definendone i criteri di accessibilità sia dai dispositivi che dai cloud.