Contratti di sviluppo imprese rafforzati con 2 miliardi di euro di risorse

di | Agosto 27, 2022

A sostegno delle industrie che riducono le emissioni di anidride carbonica (CO2) ed i consumi di energia, ci sono ora a disposizione risorse per ben 2 miliardi di euro al fine di finanziare oltre 100 progetti. Questo è quanto ha reso noto il MiSE dopo che il Ministro dello Sviluppo Economico ha firmato i decreti per il rafforzamento dei contratti di sviluppo.

2 miliardi di euro di risorse dal Fondo per lo sviluppo e la coesione

I 2 miliardi di euro di risorse, in particolare, sono quelli dell’FSC 2021-2027. Ovverosia il Fondo per lo sviluppo e la coesione con i fondi che sono stati assegnati al MiSE dal Comitato Interministeriale per la Politica Economica Estera (Cipees).

Pronto il finanziamento di altri 101 progetti per ridurre CO2 e consumi di energia

Nel dettaglio, le risorse sono destinate al finanziamento di ulteriori 101 progetti da parte di industrie che puntano a ridurre la CO2 ed i consumi di energia attraverso l’elettrificazione dei processi produttivi e l’utilizzo di idrogeno. Così come si legge in una nota del MiSE.

Inoltre, così come previsto dalla normativa europea, i progetti da realizzare sono riconducibili ad aziende nel Centro – Nord per il 20%, e nelle regioni del Mezzogiorno per il restante 80%.

Per quel che riguarda invece i progetti, la ripartizione delle risorse, pari a complessivi 2 miliardi di euro come sopra accennato, è la seguente: 500 milioni di euro di fondi sono destinati a finanziare i progetti per il rilancio industriale. Mentre con 1,5 miliardi di euro si andranno a finanziare le domande dei contratti di sviluppo che sono state già presentate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.