Toscana Promozione Turistica e Slow Food insieme per valorizzare il turismo enogastronomico

di | Settembre 26, 2022

Nei giorni scorsi, durante il Terra Madre Salone del Gusto, Toscana Promozione Turistica e Slow Food Toscana hanno unito le forze. E questo, in particolare, è avvenuto attraverso la stipula di un accordo che, in particolare, è finalizzato a valorizzare sul territorio il turismo enogastronomico. Ovverosia per promuovere la proposta turistica dell’agroalimentare andando a tutelare, nello stesso tempo, pure la biodiversità ed i paesaggi.

Perchè Toscana Promozione Turistica e Slow Food Toscana hanno deciso di unire le forze

La nascita della prima condotta Slow Food della Toscana risale al 1995, mentre la creazione di Vetrina Toscana risale all’anno 2000 su iniziativa della Regione Toscana e di Unioncamere Toscana. Ed ora, dopo oltre 20 anni, i due progetti si uniscono al fine di attivare una collaborazione che sarà costruttiva in accordo con quanto si legge in una nota che è stata pubblicata online sul portale toscanapromozione.it.

Prima di questa partnership, quelli di Toscana Promozione Turistica e di Slow Food Toscana sono stati due progetti e due percorsi del tutto paralleli. Ma in realtà i valori sono comuni a partire dall’importanza dell’agricoltura al cibo come cultura identitaria. Passando per la biodiversità e per l’attenzione alla salvaguardia del territorio sempre in accordo con quanto è stato messo in risalto da Toscana Promozione Turistica.

Un accordo di cui siamo molto soddisfatti e un’opportunità che riconosce l’impegno trentennale e il patrimonio di esperienze di Slow Food a favore di sostenibilità, ambiente e tradizioni legate ad un cibo buono pulito e giusto‘. Questo è quanto, tra l’altro, ha dichiarato il responsabile di Slow Food Toscana Gianrico Fabbri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *