Bomboniere Laurea: come trovare quelle giuste

Le bomboniere di laurea rappresentano un oggetto che serve come ricordo di un evento felice. Negli ultimi anni la laurea rappresenta un traguardo di grande importanza che deve avere il giusto festeggiamento, per questo motivo si cercano doni di grande impatto visivo che possano essere dati agli ospiti per ringraziarli della loro presenza. Prima di acquistare le bomboniere di laurea occorre avere le idee chiare sulla tipologia, tradizionale o moderna. Le bomboniere tradizionali sono realizzate generalmente con un materiale prezioso, con forme che richiamano i simboli classici della laurea. Quelle moderne, invece sono ad esempio dei prodotti alimentari da consumare una volta arrivati a casa, oppure degli oggetti inconsueti che vengono interpretati in maniera spiritosa. Occorre citare anche le bomboniere di laurea equo solidali, realizzate con materiali naturali, che consentono di effettuare una donazione per una giusta causa, come ad esempio la tutela dell’ambiente o degli animali oppure per l’infanzia abbandonata. Sono in molti a scegliere questo ultimo tipo di oggetto per l’innegabile utilità sociale.

Quando si tratta di scegliere le bomboniere laurea più adatte ai nostri gusti e alle nostre esigenze, le domande che mentalmente ci poniamo sono molteplici: Quali scegliere? Quali sono le più adatte? e.. a chi posso rivolgermi per l’acquisto delle bomboniere direttamente on-line? Sul sito http://www.nastriportaconfetti.it/ è possibile acquistare bomboniere e tantissimi accessori, in maniera semplice, sicura e comodamente da pc, senza inutili giri e spostamenti vari per trovare il negozio adatto ai nostri acquisti. Sono molte le tipologie di bomboniere che troverai su questo fornitissimo e-commerce, da quelle già assemblate a quelle da creare con il fai-da-te.

Le bomboniere di laurea tradizionali

Le bomboniere di laurea tradizionali si presentano con le forme tipiche di questo momento così importante. Simboli quali il tocco, ossia il cappello che indossa il neo laureato, oppure la coccarda, che si applica sulla toga all’atto della celebrazione, vengono declinati con i materiali più diversi, dall’argento e altri metalli preziosi, sino al vetro soffiato o alla ceramica. In ogni caso, le bomboniere di laurea tradizionali vengono decorate con nastri e tulle porta confetti del colore rosso, il colore tipico, porta fortuna per eccellenza.

Le bomboniere di laurea a forma di animali

Gli animali sono un ottimo soggetto per le bomboniere di laurea. Il gufo rappresenta la saggezza, qualità immancabile per il laureato, la farfalla rappresenta la libertà, ottenuta con il conseguimento dell’agognato titolo, la tartaruga, invece, rappresenta la costanza nel raggiungere l’obiettivo prefissato, necessaria per la prosecuzione nel mondo del lavoro. In genere tali bomboniere vengono realizzate in argento ma si presentano anche in altri materiali.

Gli alimenti come bomboniera

Una tendenza degli ultimi tempi vuole la bomboniera di laurea composta da alimenti, da bere o da mangiare, che vengono consumati in seguito alla cerimonia, come ricordo per l’evento. Bottiglie di vino etichettate appositamente, con il nome del laureato e relativa data, vasetti ripieni di confetture e marmellate ma anche dolci o biscotti. Tali prodotti vengono acquistati presso i negozi specializzati oppure possono essere realizzati in casa, dai parenti del laureato. L’idea di donare questa tipologia di bomboniere nasce dalla voglia di condividere un qualcosa con i propri ospiti, facendo in modo che l’evento rimanga nella memoria: funzione primaria della bomboniera.

Oggetti realizzati a mano

Tra le bomboniere di laurea figurano anche gli oggetti realizzati a mano, come ad esempio i lavoretti a maglia o all’uncinetto, magari nel tipico colore rosso, che fungono da porta confetti. Altro genere di bomboniera è l’opera d’arte, come ad esempio un piccolo dipinto, una natura morta, o una fotografia di significato, collocata in una bella cornice.

Nonostante molti critichino l’importanza della bomboniera per l’evento della laurea, vi è un vero e proprio ritorno a questa forma di ringraziamento per i propri ospiti. Donare un oggetto che possa favorire il ricordo di una circostanza felice è lo scopo primario della bomboniera, per questo motivo deve trattarsi di un oggetto utile o gradevole alla vista. Con l’obiettivo di risparmiare, è consigliabile realizzare in autonomia i propri oggetti, affidandosi magari a velleità particolari o a doti artistiche. Coloro che presentano doti culinarie, ad esempio, realizzano dei prodotti da confezionare in vasetti graziosi, oppure, coloro che sono dei provetti pittori, ringraziano i propri ospiti con ritratti o con paesaggi realizzati a mano. Una bomboniera creata con il fai da te consente non solamente di beneficiare di un consistente risparmio ma anche di regalare un oggetto unico, non presente sul mercato e differente da tutti gli altri. Coloro i quali, oltre a donare un oggetto, desiderano anche fare del bene alle persone meno fortunate del mondo, tendono ad orientarsi verso le bomboniere di laurea equo solidali.

Demolizione auto Roma: come procedere

Demolire un’auto a Roma

La procedura è semplice e veloce

Devi demolire un’auto a Roma? Niente a paura, oggi la procedura è semplice e veloce, sicuramente meno complicata e più agevole rispetto a qualche anno fa.
Basta recarsi in un centro di raccolta autorizzato (l’elenco dei centri autorizzati si trova anche su internet) oppure rivolgersi ad un concessionario se vogliamo acquistare un’altra auto, e consegnare i documenti che occorrono: la carta di circolazione e il certificato di proprietà (oppure il foglio complementare) e, chiaramente, tutte le targhe del veicolo.
In caso di furto o smarrimento della carta di circolazione e del certificato di proprietà, occorre presentare la denucia presentata alle Forze dell’Ordine.
Dopo la consegna, il centro di raccolta di Roma o il concessionario, è tenuto a rilasciare al proprietario del veicolo un “certificato di rottamazione”, con il quale lo solleva da qualsiasi tipo di responsabilità.
Inoltre, dal momento della consegna del veicolo, scritta e dichiarata nel certificato, cessa l’obbligo del pagamento della tassa automobilistica al PRA (Pubblico Registro Automobilistico) che è carico dell’intestatario dell’auto.

Demolizione auto a Roma: i passi da fare

Prima di procedere con la demolizione di un’auto a Roma, occorre verificare e seguire alcuni passi importanti.
Innanzitutto, occorre scegliere con attenzione il centro di raccolta. Prima di recarsi con l’auto da demolire in un centro segnalato, occorre accertarsi che il centro sia in possesso dell’autorizzazione prevista per legge.
Per saperlo, basta consultare l’elenco ufficiale dei “demolitori di auto a Roma” riportato nella Provincia di Roma. Su internet, si può consultare la pagina ufficiale della Provincia.
In seguito, una volta consegnata l’auto e i relativi documenti richiesti, verificare che il centro di raccolta autorizzato di Roma oppure il concessionario che abbiamo scelto e che hanno provveduto a ritirare il veicolo, rilascino un certificato di rottamazione.
Su questo certificato dovranno essere riportati il nome e il cognome del proprietario o del dententore dell’auto, il suo indirizzo di residenza, il numero di registrazione e la firma del titolare che rilascia il certificato, il nome o la sigla dell’autorità competente che ha rilasciato l’autorizzazione all’impresa o al centro che sta svolgendo la pratica, la data e l’ora relativa al rilascio del certificato oltre alla data e all’ora della presa in carico del veicolo, la conferma che l’impresa o il centro autorizzato provvederà alla richiesta di cancellazione dal PRA.
Inoltre, saranno riportati gli estremi di identificazione del veicolo(marca, modello, classe, numero di telaio e targa).
Infine, occorre ricordarsi che dal momento della consegna il centro autorizzato o il concessionario ha trenta giorni di tempo per consegnare il veicolo all’area demolizione e richiedere la cancellazione del mezzo al PRA.
E’ importante tenere presente che dal 16 settembre 2009, nel caso di un fermo amministrativo gravante sul veicolo, non sarà possibile dare seguito alla radiazione dell’auto dal PRA.

Importi da pagare per la demolizione di un’auto a Roma

Il costo a carico del proprietario del veicolo che vuole demolire un’auto a Roma è di € 45,50 se utilizza il Certificato di Proprietà (CdP) per la richiesta; se, invece, decide di utilizzare il modello NP3C, il costo per la demolizione di un’auto a Roma é di € 61,50.

Il proprietario o il dententore del veicolo deve pagare solo gli importi dovuti per legge per la cancellazione dell’auto dal PRA.

Concludendo, la procedura che consente la demolizione auto a Roma, richiede solo la verifica dei dati del proprietario (o del contraente) e la detenzione dei documenti relativi al veicolo richiesti dalla normativa, oltre alla scelta di un centro autorizzato o di un concessionario in grado di svolgere la pratica.
Inoltre, la richiesta per la demolizione auto a Roma può essere fatta tutto l’anno con dei costi molto contenuti e consente la cancellazione del veicolo dal PRA tramite la richiesta di “cessazione della circolazione” (con relativo esonero dal pagamento del bollo successivo).
E’ importante ricordare che la domanda per la demolizione consente di distruggere il veicolo consegnato e di smaltire, attraverso procedure di sicurezza, i materiali che compongono la carrozzeria e la parte meccanica del mezzo.
Lo smaltimento dei rottami, infatti, è regolato da un decreto che riguarda tutti i rifiuti pericolosi: per questo motivo non è possibile demolire un’auto in modo diverso o autonomamente.
Infine, se per la demolizione di un’auto a Roma si decide di portare il proprio veicolo da un concessionario, è possibile benificiare di particolari offerte e sconti per l’acquisto di un’auto nuova.